Porti e approdi

PORTO DI ISCHIA 40°44’82”N 13°56’58”E

Il Porto d’Ischia è un porto naturale completamente banchinato riparato da un molo curvilineo di sopraflutto.

Pericoli: in entrata fare attenzione alle secche ai lati del canale d’ingresso e alla secca chiamata Serpara che si estende da NW a SE, a levante del faro. Accesso: contattare Circomare Ischia (canale 13 vhf) ad una distanza di circa 1/2 M dall’imboccatura. Fondo marino: fango e sabbia. Fondali: in banchina da 1,2 a 3,6 m. In porto da 0,7 m a 3,6 m. Radio: Vhf canale 13. Posti barca: 200 di cui 3 per il transito. Lunghezza massima: 50 m. Divieti: di ancoraggio davanti al cantiere ex Argita. Venti: tramontana, grecale e scirocco. Ridosso: il porto è ridossato da tutti i venti Rade sicure più vicine: rada di Carta Romana a ridosso del Castello Aragonese; rada antistante la spiaggia degli inglesi a ponente del molo di sopraflutto del porto.

CASAMICCIOLA 40°45’,07 N 13°54’,73 E

Il porto di Casamicciola si trova nella parte nord dell’isola d’Ischia ed è protetto da due moli: molo di sopraflutto a tre bracci e da un molo di sottoflutto.

Pericoli: prestare attenzione alla risacca e ai venti poiché l’imboccatura è molto esposta al mare aperto. Orario di accesso: continuo. Accesso: velocità massima 3 nodi. Fondo marino: sabbioso. Fondali: in banchina da 2,20 a 5 m. Radio: Vhf canale 16-09 (Cala degli Aragonesi); vhf canale 08 con i pontili galleggianti del Comune. Posti barca: 275 di cui 10 per il transito. Lunghezza massima: 80 m. Divieti: prendere visione dell’ordinanza n. 07/03 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia. Venti: I e IV quadrante. Traversia: I quadrante. Ridosso: II e III quadrante. Rade sicure più vicine: rada a levante e a ponente del porto. Ormeggi: marina di ischia tel:081 33 34 07

LACCO AMENO 40°45’,18 N 13°53’,58 E

Il Porto di Lacco Ameno è costituito da un pontile con testata riservato ai traghetti e da due nuove banchine che però hanno bassi fondali. A ponente del pontile “Fungo” è stata realizzata una banchina lunga 107 m (Heaven’s Quay) costituita da una struttura mobile montata su scogliera: ospita fino a 12 navi da diporto dai 24 ai 90 m ed è operativa dal 1° maggio al 15 ottobre.

Pericoli: porre attenzione alle secche e agli scogli affioranti; secca di 2,8 m posta a NW dell’imboccatura segnalata con boa conica gialla, luce bianca lamp 4 sec. Orario di accesso: continuo. Accesso: ormeggio con corpi morti, evitare le ancore tranne in casi particolari. Contattare la direzione del porto prima dell’accesso. Fondo marino: sabbia, scogli. Fondali: in banchina da 3,5 a 7,5 m. Radio: vhf canale 69-16. Posti barca: 12. Lunghezza massima: 90 m. Divieti: vietato l’ancoraggio nella zona prospiciente l’approdo segnalata con boe rosse; velocità massima transito 3 nodi. Venti: maestro, scirocco. Traversia: Nord, Nord-Est. Ridosso: da NW, SW, Sud, SE ed Est. Rade sicure più vicine: baia di S. Montano

FORIO 40°44’,38 N 13°51’,60 E

Il Porto di Forio è protetto a Ovest da un molo banchinato e a Est da un molo di sottoflutto. Internamente troviamo una banchina ad “L” che divide in due lo specchio acqueo; la testata di detta banchina è utilizzata dagli aliscafi di linea.

Pericoli: a WNW del nuovo molo di sopraflutto a poco meno di 500 m di distanza affiorano i due scogli delle Camerate. Da gennaio del 2000 gli ultimi 50 m del molo di sopraflutto sono stati abbattuti da una mareggiata. Il fanale verde posto sulla testata del molo di sopraflutto è stato divelto da una mareggiata; in sostituzione di esso è stata posta una boa verde luminosa periodo 2 sec., portata 4 M. Orario di accesso: continuo. Accesso: tenere la destra e dare la precedenza alle unità in uscita; accedere a velocità non superiore a 3 nodi; prestare attenzione alle unità passeggeri in manovra. Fari e fanali: 2395 (E 1600) – fanale a lampi verdi e rossi periodo 3 sec., portata 4 M sulla testata del molo di sopraflutto (settore verde visibile da 166° a 014°, rosso da 014° a 166° sugli scogli esterni al porto); 2396 (E 1600.5) – fanale a lampi rossi periodo 3 sec., portata 2 M sulla testata del molo di sottoflutto (mantenersi a non meno di 50 m dal fanale). Fondo marino: sabbioso. Fondali: da 1 a 8 m nello specchio acqueo: in banchina da 1 a 1,8 m. Telefono: Comune di Forio tel. 081.3332925 fax 081.3332948 Radio: vhf canale 16 – 12 Locamare Forio.0 Posti barca: 250 di cui 8 per il transito. Lunghezza massima: 24 m. Divieti: di ormeggio sulla testata del pontile ad “L”. Venti: tramontana, maestrale. Traversia: ponente. Ridosso: dai venti del II e III quadrante. Rade sicure più vicine: ancoraggio in 13 m d’acqua sulla congiungente Punta Caruso testata del molo a 300 m circa.

SANT’ANGELO 40°41’,71 N 13°53’,79 E

E’ un piccolo porticciolo riparato da due scogliere; all’interno c’è un pontile di circa 50 m vicino a una banchina di 110 m munita di bitte d’ormeggio.

Pericoli: prestare attenzione alla scogliera perpendicolare al pontile ed all’ingresso/uscita delle piccole unità. Orario di accesso: continuo. Accesso: prima di accedere nel bacino portuale prendere contatti con i gestori delle banchine/pontili. Fari e fanali: vi sono n°2 fanali (rosso e verde) che delimitano l’imboccatura del porto. Fondo marino: sabbioso. Fondali: in banchina da 2 a 4 m. Radio: vhf canale 16. Telefono: Soc. Coop. San Michele tel. 081.999144; Centro Nautico S. Angelo tel. 081.999102 e-mail: info@ischiayacht.it Posti barca: 100. Lunghezza massima: 21 m. Divieti: di ormeggio alle unità da diporto nella banchina riservata alle unità da traffico e pesca ed in testata al pontile riservata alle uu/nn di polizia. Venti: ponente, mezzogiorno, scirocco e libeccio. Traversia: II e III quadrante. Ridosso: dal I e IV quadrante. Rade sicure più vicine: Baia di Cava Grado, Baia dei Maronti.

Diving e altro